Perchè visualizza e non risponde?

Perchè visualizza e non risponde?

Perché visualizza il messaggio ma non risponde? Alzi la mano chi si è posto questa domanda, più o meno direttamente, almeno una volta! Io compreso. Quali sono i meccanismi celati dietro un comportamento di questo tipo? Come ci comportiamo davanti ad una situazione simile? Perché, a volte reagiamo in un modo, altre volte in un altro? In questo articolo cercherò di passare in rassegna una parte delle ricerche scientifiche fatte su questa tematica. I risultati sono molto curiosi e danno una spiegazione plausibile e scientifica sulle modalità di comportamento delle persone nel mondo virtuale.

Doppie spunte blu. Perchè visualizza e non risponde?

I bisogni sociali dell'uomo

Il mondo dei social network è progressivamente finito sotto la luce dei riflettori per quanto riguarda l’indagine del comportamento umano in relazione ad esso. Ormai, internet e i social hanno preso il sopravvento sulla nostra vita. Tutti sappiamo di cosa si parla se nomino la parola “Facebook” anziché “Instagram” e riusciamo a avere un’immagine nitida nella nostra mente. Ma, soprattutto, ognuno di noi ha una volta nella vita provato la sensazione di attesa davanti alle spunte blu. Forse si sarà chiesto: perché visualizza il messaggio ma non risponde?

Come mai i social network sono diventati sempre più importanti? Si potrebbero dare molte risposte, ma per quanto interessa a noi in questo articolo è perché le relazioni sociali si sono progressivamente spostate dalla piazza del paese al mondo virtuale. La società è molto più veloce e anche le relazioni hanno dovuto adattarsi al cambiamento. Pertanto, è stato necessario creare delle piazze informatiche in cui le persone potessero incontrarsi e intrattenere rapporti.

Appartenenza

Uno dei bisogni dell’uomo è quello di appartenere ad un gruppo. Far parte di una famiglia, di un gruppo di amici, di una squadra sportiva, di un’associazione, sono tutti modi in cui l’uomo soddisfa il bisogno di appartenenza. Ugualmente, parlando di internet è evidente come il bisogno di appartenenza possa essere soddisfatto anche grazie alle chat. Pensiamo a Whatsapp, Instagram o Facebook (solo per citare i più famosi), che danno la possibilità di comunicare in modo istantaneo a singole persone o a gruppi numerosi. Le relazioni sociali si creano e si mantengono anche virtualmente.

Esclusione

Però, così come è possibile far parte di un gruppo è anche possibile che si venga esclusi da questo: si parla di ostracismo. Così succede nella vita reale, ma anche in quella virtuale. In questo caso, l’ostracismo potrebbe essere rappresentato dal fatto che si visualizza il messaggio ma non si risponde.

Pertanto, nelle relazioni reali, l’esclusione si può manifestare con silenzi, cambi di sguardo, disattenzione, allontanamenti e molto altro. Invece, nel mondo virtuale delle chat, è possibile che il destinatario del messaggio visualizzi e non risponda. Infatti, le spunte blu hanno un significato importante nel comportamento comunicativo. Infatti, esse segnalano che il messaggio è stato letto e che quindi vi è stata una vera e propria forma di comunicazione, ma senza risposta. Per esempio, potremmo immaginare un nostro amico che, una volta che abbiamo esposto un nostro problema, annuisce silenziosamente con il capo, senza darci una risposta.

Visualizzare il messaggio e non rispondere: lo studio

Uno studio ha dimostrato come il bisogno di appartenenza, il timore di essere allontanato dal gruppo e i ruoli sociali sono legati al perché una persona visualizza e non risponde, oppure a come si reagisce davanti a questo comportamento.

In particolare, i ricercatori hanno ipotizzato che i fattori legati alla percezione di emozioni negative in casi del genere sono correlati al bisogno di appartenenza e a quello che di non essere “esclusi”. Inoltre, è stato ipotizzato che le aspettative di ricevere una risposta siano più alte di quanto ci si senta in obbligo di fare. Soprattutto, si pensa che i ruoli sociali influenzino i comportamenti delle persone in questi casi.

Quando una persona visualizza ma non risponde immediatamente, più è alto il bisogno di appartenenza e il timore di essere “escluso” del mittente del messaggio, più questo avrà delle emozioni negative intense, come per esempio ansia, rabbia e frustrazione.

Uno studio spiega perchè si visualizza e non si risponde ai messaggi

Quindi, il bisogno di appartenenza e il timore di essere escluso sono legati al fatto di sentirsi in obbligo di rispondere a qualcuno immediatamente. Al contrario, questo bisogno è legato all’aspettativa che l’interlocutore risponda velocemente al messaggio.

Anche le aspettative rispetto al comportamento della persona con cui stiamo chattando hanno una grande influenza sul modo di comportarsi davanti a un messaggio con le doppie spunte blu. Infatti, è stato valutato come una persona si ritenga più in obbligo di rispondere ad un messaggio rispetto a quanto si aspetti dall’altro. In questo caso, sembra che i ruoli sociali siano molto importanti.

Perciò, quali sono i ruoli che regolano i rapporti tra mittente e destinatario? I ricercatori hanno scoperto che il sentirsi “in obbligo” di rispondere è più frequente in relazioni gerarchiche di svantaggio, per esempio quelle tra un datore di lavoro ed un impiegato, oppure con parenti stretti. Al contrario, se si tratta di relazioni di amicizia forti, l’aspettativa che l’altro risponda è più alta della percezione dell’obbligo.

Ovviamente, i dati della ricerca sono limitati dal fatto che esistono tantissimi comportamenti umani. Non è possibile tenerli tutti sotto controllo ed è possibile che qualcuno visualizzi il messaggio e non risponda per altri motivi. Però, i dati trovati danno sicuramente degli ulteriori spunti di riflessioni.

E tu, ti chiedi mai perché qualcuno visualizza e non risponde al messaggio? Fammelo sapere nei commenti, oppure scrivimi direttamente!

Condividi su:

22 commenti su “Perchè visualizza e non risponde?”

        1. ziglioli.francesco

          Non è che ci sia una cosa più probabile a cui pensare, e una meno. Penso che la cosa migliore da fare sia chiedere al diretto interessato. Fermo restando che le persone sono libere di agire come meglio credono.

    1. Concordo con Beatrice. Rispondere non costa nulla e dimostra che sei una persona intelligente. L’intelligenza passa anche dalla cortesia, dall’empatia, dall’umiltà e dalla simpatia. Chi legge e non risponde si crede superiore e in questo modo dimostra soltanto la propria bassezza e pochezza.

    2. Valentina Rosaroni

      Dipende. Il silenzio può essere ascolto, incertezza, riflessione, la spuntatura blu è sempre un segno di interesse. A volte però è solo un fatto pratico. A volte un pericoloso tentativo di umiliazione. A volte tutte e tre le cose insieme, a volte le stesse in nome diversi nella stessa personalità. A volte è collera. Altre perfino amore. Altre un annuire delicato. Ma in ogni caso, la maleducazione c entra come i cavoli a merenda, a meno che non parliamo di rapporti formali di lavoro, ma ci interessa?

      1. Persone che si ritengono superiori, che fanno cattiveria gratuita.
        Ma il tempo ripaga, chi è cattivo, rimarrà da solo.
        Io sono educata e gentile, meglio lasciare queste persone nel loro brodo.
        Meglio sola cheale accompagnata

  1. La mia ragazza lo fa di continuo? perchè? anzi a volte vede l’ anteprima senza accedere a whatsapp e attivare le spunte blu e non risponde, riceve il msg mentre è su facebook e non risponde neanche al buon giorno della mattina, solo dopo un paio d’ ore, perchè secondo voi?

    1. ziglioli.francesco

      Ha mai provato a parlarne con lei, se è un comportamento che la infastidisce? È difficile fare ipotesi su un caso specifico, ma tenga presente che le motivazioni possono essere diverse tra loro. Provi a chiedersi se le è mai capitato di farlo con dei suoi amici: quali mptivi, eventualmente, l’hanno spinta a fare ciò?

  2. ……credo che sulle chat ci si senta padroni dell’autonomia dell’altro,cioè dirigere i commenti a favore e tenere sulla corda l’altro sopratutto come un gioco del gatto col topo,dipende anche dal profilo utente o se questa persona sia un narcisista o egocentrico,certo è che il silenzio è sempre un’abuso,mi è capitato di recente di non ricevere più risposte da uno che ho conosciuto solo perchè ho scambiato un’opinione diversa dalla sua ma questo ti fa pensare a mille illazioni , per molti la chat è un passatempo per altri un modo di ingannare che comunque è sempre negativo.

    1. ziglioli.francesco

      “il silenzio è un abuso”.
      Il silenzio è un altro modo di comunicare e fa parte della comunicazione in sé.

  3. Da tempo non rispondo più agli insulti della mia ex perché davano adito ad un continuo botta e risposta. Tra l’altro non capisco perché ogni tanto mi scrive (insultandomi ovviamente), lei ha un altro io ho un’altra, non potrebbe semplicemente metterci una pietra sopra? Una storia quando è finita è finita.

    1. ziglioli.francesco

      Se la proposta di conversazione è basata solo sugli insulti è probabilmente mossa dall’emozione di rabbia. Non possiamo sapere nello specifico il motivo di questo comportamento, ma se non rispondere interrompe il circolo vizioso forse è funzionale.

      1. Probabilmente è mossa dalla rabbia, ma la cosa strana è che è stata lei a voler interrompere la relazione. Mi chiedo ora cosa voglia dalla mia vita

  4. Mi sto conoscendo con una ragazza , e quando le mando i msg visualizza e non risponde , molte volte cerco di organizzarmi con lei ma poi non ricevo notizie se non quella di chiamarla il tale giorno che dobbiamo uscire

    1. ziglioli.francesco

      A volte é possibile che i messaggi non siano il modk più funzionale di comunicare. Molto dipende anche dallo stile della persona. Si può provare a comunicare in altri modi più diretti, se si vede che con un messaggio non si ottiene ciò che si vuole (come una informazione, per esempio)

  5. Salve, ho scritto su whatsapp al mio ex x restituirmi un’oggetto a me molto caro che mi è stato regalato da mia Figlia durante un viaggio all’estero, glielo avevo dato come pegno di convivenza ma poi si è allontanato da me senza mai darmi spiegazioni, e l’oggetto che richiedo continuamente di rimandarmelo non solo legge i messaggi miei ma non mi risponde e non mi manda l’oggetto, al che ho deciso di cancellarlo definitivamente da FB e whatsapp, è inutile tenere una persona maleducata ed egoista che non risponde.

    1. ziglioli.francesco

      È un peccato. Così facendo rinuncia a una suo diritto, ovvero quello di riavere l’oggetto desiderato.

  6. Io mi preoccupo più del mio stato d’animo quando le persone visualizzano e non rispondono, che del motivo per cui lo fanno. So bene che le motivazioni degli altri sono le più varie. In me genera un consistente disagio non ricevere risposta ma so che questo è dovuto al mio bisogno di sentirmi vista e ascoltata. D’altro canto, gli altri non sono i nostri genitori e noi non siamo quei bambini trasparenti che ci sentivamo da piccoli. Spesso gli altri hanno altro a cui pensare e non immaginano neanche lontanamente, a meno che non abbiano avuto la stessa sfortuna, quello che l’altro sta passando. Se avessero lo stesso vissuto, del resto, risponderebbero. Proiettiamo continuamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button